organo ufficiale

PRODUZIONE

ISSN 1724-6865 • Anno XV • N° 4 - settembre 2018 • Bimestrale • Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano

• EDITORIALE •

M

Stefano Colletta stefano.colletta@tecnichenuove.com

ente e motori un accostamento

alquanto inusuale che porta

con sè concetti altrettanto

importanti: innovazione tecnologica,

industria 4.0, nuove opportunità di

business, nuove professioni, nuovi

sviluppi per la subfornitura meccanica

automobilistica. E a questi intrecci è

sempre più fondamentale comprenderli

il più possibile, adattarsi, ma in

maniera proattiva, anche da parte

della più classica delle imprese

manifatturiere, per non subire il

mercato e i clienti. Mente e nuove

professioni. Il ricercatore Giuliano Noci

asserisce un’apparente ovvietà: alla

base di qualunque azione di acquisto,

perciò di vendita da parte di un

venditore, c’è un essere umano, anzi

due. E se dell’acquirente riuscissimo

a sapere le emozioni che prova

nell’andare ad acquistare una casa, un

gelato, un’automobile, se riuscissimo

a sapere cosa lo spinge verso un

oggetto nello specifico, come reagisce

a certi stimoli (parliamo di reazioni

fisiche, non soltanto verbali), ecco che

questi aspetti, non più visti nello ottica

soltanto PNL (Programmazione Neuro

Linguistica ovvero tradotto “conoscenza

da parte del venditore degli attivatori

motivazionali dell’interlocutore che

abbiamo di fronte), ma anche di

quello che si definisce Biomarketing,

si traducono in un business da 2,2

miliardi di dollari entro il 2025 (stima

Market Research Report Search

Engine). Dietro ai concetti di mente

e nuove professioni ci sono nuove

piattaforme, la gestione marketing

di Big Data e KPI (Key Performance

Indicator). Proviamo a mettere in fila,

ad esempio, una già esistente tendenza

nella vendita di auto. L’acquirente che

viene emozionato da un’operazione di

marketing di una casa produttrice di

auto, decide di comprarla, desidera

però personalizzarla, la richiesta

accettata viene quindi trasferita alla

filiera che è chiamata a produrla.

E se voi in questo momento non

siete né l’acquirente e né il venditore,

sarete di certo un soggetto industriale

interessato da questo flusso.

Industria 4.0. L’Italia c’

è. Il comparto

manifatturiero risponde alla crescita

che oramai seppur gradualmente

procede verso performance precrisi.

Nella manifattura metalmeccanica,

Industria 4.0 è sinonimo di industria

intelligente, integrazione a 360° dei

reparti produttivi, delle macchine

utensili, degli operatori in una modalità

h24 e verificabile e monitorabile da

qualunque parte del mondo. E non si

può rispondere alle nuove esigenze

del consumatore finale, se la vostra

azienda non è 4.0. Mente e Auto. L’auto

sarà un sistema nervoso su quattro

pneumatici. Entro il 2020 i veicoli

saranno in gradi di scambiare 100.000

dati in pochissimi secondi. Scambio

di dati con il conducente, con l’auto

accanto, con la casa produttrice, con il

rivenditore. Auto come supercomputer

autonomi e mobili. E se voi non siete

in questo momento l’end user, n

é il

venditore, di certo sarete chiamati

a pensare alla vostra azienda

metalmeccanica in questa nuova ottica.

Guardate avanti, connettete, trasferite

nelle vostre officine metal meccaniche.

Voi cosa ne pensate?

• F O C U S - L A M O T O R I S T I C A E L E T T R I C A ·

SFIDE e POTENZIALIT

In questo numero

Mente

e Motori

della motoristica elettrica

Tutte le più importanti case automobilistiche mondiali hanno auto elettriche nel proprio listino prezzi. C’

è anche

chi sostiene, ad esempio la Volvo, che nel 2019 l’intera produzione della casa sarà elettrica.

Ma quali sono i risvolti di questo fenomeno industrial-ecologico?

L

di auto elettriche in circolazione in

tutto il mondo, contro i 600 milio-

ni previsti entro il 2040, ma anche

contro 1 miliardo di auto a benzina e diesel presenti

in tutto il pianeta. La Cina è il paese dove nel 2017 si

sono vendute più auto elettriche in assoluto: 652 mila,

contro però quasi 29 milioni di auto a combustione.

a mobilità verde è un feno-

meno da numeri importanti.

Uno dei problemi maggiori è che

la cultura media attuale identifica

ancora l’auto elettrica come

l’evoluzione di un giocattolo

Anche in Europa i numeri sono po-

sitivi: + 43,6% nel 2017 con un to-

tale di 149.086 auto elettriche ven-

dute, contro un totale di 15.131.778

milioni di auto tradizionali. E in

Italia? Nel 2017, nel nostro Paese,

di Stefano Colletta

Oggi vi sono solo 2 milioni

le vendite di auto elettriche sono aumentate ed han-

no raggiunto un totale di 1.967 unit

à. Queste rappre-

sentano lo 0,1% del mercato complessivo italiano. Ma

quali sono i punti di vista di chi produce o progetta?

■ servizio a pagina 12

• MERCATO •

Le regole d’oro per

esportare in Germania

Quali sono le problematiche più comuni che incontrano le aziende italiane

che vogliono esportare in Germania? Quali sono i settori industriali

tedeschi nei quali la subfornitura italiana è più richiesta? Ma soprattutto,

cosa richiede il mercato tedesco alle aziende italiane? Ronny Seifert,

Business Development della Camera di Commercio Italiana per la

Germania, ha risposto alle domande di Subfornitura News

Nuove sfide

Un’interessante analisi sulla

situazione della PMI italiane

e sulle s

fide che esse devono

attraversare nell’attuale

contesto caratterizzato

dal ricorso a misure

protezionistiche e dalla

digitalizzazione. Non solo

sfide, ma anche opportunità

■ servizio a pagina 4

14 ASPORTAZIONE

TRUCIOLO

Sempre più 4.0

MPZ è un par-

tner qualificato

per le lavorazio-

ni di fresatura,

tornitura e fora-

tura profonda a

disegno, sia per produzioni d’importanti

quantitativi che per piccole serie.

LAVORAZIONE

LAMIERA

Specialisti nel taglio laser e

nella carpenteria metallica

Cesoiatura, punzonatura, taglio laser, pie-

gatura, saldatura: oltre a queste lavorazio-

ni Ros offre anche la verniciatura a polveri

e altri diversi trattamenti superficiali.

18

20 FONDERIA

E TRATTAMENTI

Dalla cromatura decorativa

al nichel nero

Manera Trattamenti Galvanici ha consolida-

to la propria reputazione di maestra nell’arte

della cromatura decorativa, rivestimento oggi

riservato all’80% dei pezzi trattati.

24 COMPONENTI

E MINUTERIE

Molle zero difetti

CO.EL. realizza molle a compressione, a tor-

sione, a trazione, a doppia torsione, in filo

sagomate, nastro piegate e/o tranciate,

nonché particolari assemblati.

28 PLASTICA

Tracciabilità della produzione totale

Produzione di

particolari in

materiale pla-

stico a disegno,

pezzi stampati a

iniezione e assiemi premontati: Geartec

presenta i suoi punti di forza.

30 ELETTRONICA

Schede elettroniche

customizzate

Pilgrim Electronics

è specializzata nella

progettazione, proto-

tipazione e produzione di schede elettroni-

che personalizzate per le aziende che opera-

no nell’ambito dell’automazione industriale.

Dall’officina

al tribunale

Quando l’azienda ArbejMetal Srl

optò per la scelta di un nuovo

lubrorefrigerante in grado di fare

risparmiare sui costi di produzione,

non avrebbe mai pensato che

sarebbe andata incontro ad

inaspettate controindicazioni.

Ma dove era insidiato il problema?

Come si concluse la vicenda

con il fornitore?

■ servizio a pagina 32

aziende italiane del-

I

di Marina Zussino

Una problematica sentita è la

poca conoscenza delle lingue

straniere che rende le aziende

italiane poco preparate ad

affrontare la complessità di

un mercato internazionale.

aprirle a nuovi setto-

ri. Ronny Seifert, Bu-

siness Development

della Camera di Com-

mercio Italiana per la

Germania, ha appro-

fondito le opportuni-

tà e le strategie uti-

li alle imprese italia-

dati economici con-

fermano che le

la meccanica indu-

striale e, in particola-

re, quelle del compar-

to subfornitura, han-

no ottime possibilità

di approccio al merca-

to tedesco. Una vivace capacità com-

merciale e l’impegno a cogliere tutte

le opportunità messe a disposizione

per le aziende italiane all’estero pos-

sono aumentarne la competitività e

ne per continuare a mantenere il van-

taggio commerciale e la competitività

che oggi caratterizza l’export italiano

in Germania.

1

■ servizio a pagina 8

settembre 2018 - Subfornitura News